open-seed

Ciao Lorenzo e benvenuto su Startup Vincente

Ciao e grazie per l'ospitalità

Lorenzo, che cos è Open Seed?

Open Seed è una società che investe in startup. 

In particolare siamo una holding di partecipazioni che con i suoi capitali acquisisce quote di startup in fase pre-seed e poi le affianca nella loro crescita fino al successo sul mercato.

Com'è nata l'idea di questo bel progetto?

L’idea è nata nel 2016 a Firenze da un gruppo di giovani imprenditori e professionisti desiderosi di investire in startup non come singoli business angels ma partecipando ad un progetto collettivo dove condividere competenze ed esperienze.

Lorenzo Ferrara

CEO

Finanziare le startup italiane

lorenzo-ferrara

In che modo siete riusciti a finanziarvi fino ad ora?

Fino ad ora abbiamo finanziato i nostri investimenti con i capitali versati dai soci di Open Seed.

Ci spiegheresti come avviene il processo di selezione delle startup e che tipo di collaborazione avete con businessangels.network di cui ho letto in rete?

Il Business Angles Network è l’associazione partner di Open Seed che svolge il principale ruolo di scouting per la nostra holding. 

Ogni anno vengono organizzati 5 eventi dove sono presentate ai soci 4 startup selezionate dal team di BAN. 

Dopo l’evento i soci potranno scegliere in quale progetto investire.

Tra le startup che analizzate e selezionate, quali sono le caratteristiche che ritenete maggiormente importanti?

Open Seed investe in progetti ad alto potenziale di crescita quindi devono essere dotati di un business plan rapido da sviluppare e che risponda ai bisogni di un mercato sufficientemente ampio da poter scalare in modo esponenziale. 

Inoltre cerchiamo team completi ed eterogenei, completamente focalizzati sull’obiettivo.

Volendo essere quanto più pratici possibili, ci potresti illustrare i motivi che dovrebbero spingere una startup ad entrare nell’orbita di Open Seed?

Cioè in pratica, per chi abbia validato il proprio modello di business, che vantaggio avrebbe rivolgendosi ad Open Seed? 
E’ solo una questione finanziaria?

Open Seed è un holding, quindi uno strumento finanziario che investe capitali nella startup, ma la sua attività non si limita a questo. 

La nostra società nomina tra i soci un mentor che seguirà la startup nel suo percorso di crescita durante il quale verrà supportata grazie alla competenze del nostro team e dei nostri partner. 

Per una startup essere partecipata da Open Seed significa quindi avere alle spalle un squadra di professionisti che la può supportare in tutte le difficili sfide che la attendono.

Fino a quando voi restate investiti e collaborate con una startup?

Open Seed affianca la startup fino alla sua maturazione e affermazione sul mercato. 

Una volta raggiunta la maturità la startup potrebbe decidere di quotarsi in borsa o potrebbe essere acquisita da una società più grande. 

A questo punto Open Seed potrà monetizzare il proprio investimento.

Se uno startupper volesse entrare in contatto con voi, come potrebbe fare? Ci sono dei requisiti che dovrebbe possedere?

Come detto il nostro processo di selezione passa dal Business Angels Network. 

Sul loro sito si trovano le istruzioni per caricare i documenti richiesti per essere selezionati dal nostro network. 

Per iniziare il dialogo con noi è importante che il progetto sia stato messo nero su bianco.

Nella tua esperienza, legata anche a famosi casi di successo come CleanBnB, FitPrime e Fresco Frigo, quali sono gli errori che hai riscontrato maggiormente negli startupper italiani?

Spesso abbiamo visto ottime idee fallire a causa di un team inadeguato e mal assortito o l’entusiasmo di giovani giovani brillanti svanire di fronte ad un mercato di riferimento troppo piccolo. 

In questo momento avete una campagna in essere su Crowdfundme, come mai avete fatto ricorso all’equity crowdfunding e soprattutto in base a cosa, avete scelto la piattaforma Crowdfundme? 

Open Seed dopo cinque anni di attività ha deciso di compiere un ulteriore passo nel suo percorso di crescita aprendo il capitale con una campagna di equity crowdfunding per attrarre nuovi soci e nuove competenze.  

Per questa operazione non potevamo che affidarci alla professionalità di CrowdFundMe alla quale siamo legati da un rapporto di fiducia maturato in molti anni di collaborazione su progetti comuni.

I capitali raccolti in questa campagna verranno investiti in una nuova selezione di startup che entreranno nel portafoglio di Open Seed.

Andando invece sull’attualità e purtroppo sul Covid, come ha impattato la pandemia sul vostro lavoro e sulle startup italiane?

Come Open Seed, insieme ai nostri partner di BAN con i quali organizziamo gli eventi di presentazione delle startup è stato relativamente semplice modificare le nostre attività portandole in modalità digitale o ibrida. 

Allo stesso tempo abbiamo dovuto assistere alle difficoltà di molte startup in questo periodo complicato ma quelle da noi seguite sono tutte riuscite ad aggiornare il loro business model e a superare la crisi aggiungendo nuove funzionalità e servizi.

Dando uno sguardo al futuro prossimo, cosa intravedi per il mondo delle startup italiane?

Le prospettive per le startup italiane sono senza dubbio positive. 

Quali sono le principali difficoltà per chi vuole avviare oggi una startup in Italia? 
Qual è il consiglio che ti senti di dare?

Il più grande scoglio per la startup, come per ogni altra impresa italiana, è certamente la burocrazia.

Alla luce della tua esperienza, se tu domani mattina avessi una nuova idea su cui decidi di costruire una startup, quali sono le 3 cose che faresti per prime?

Come prima cosa farei una profonda analisi del mercato di riferimento, poi dovrei costruire un team competente e completo in grado di eseguire al meglio il progetto e infine mi circonderei di mentor e partner fidati con conoscenze e contatti qualificati nel settore dove voglio sviluppare la mia idea.

Ok Lorenzo, grazie per le tue risposte e complimenti per quello che state realizzando per il panorama italiano delle startup.. 

Per adesso ti saluto e spero di risentirti prossimamente

Ciao e grazie a te Dante

Approfondimenti

- Open Seed (Sito Web)
- Lorenzo Ferrara (Linkedin)

- Campagna CrowdFundMe 


Se ti piace l'intervista, lascia un commento e condividila


Leave a Reply

Your email address will not be published.