Il termine business model è probabilmente uno dei più utilizzati in ambito Startup e se possiedi anche una minima conoscenza di questo mondo lo avrai sentito sicuramente anche tu.

Ma effettivamente cos’è un business model e perché è così importante?

Per rispondere a questa domanda prendo in prestito le parole di Alexander Osterwalder uno dei massimi esponenti del settore il quale afferma che:
Il business model descrive la logica con la quale un’organizzazione crea, distribuisce e cattura valore

In effetti è proprio di questo che si parla, affinché una qualsiasi azienda abbia successo è fondamentale che crei valore per il proprio cliente e lo aiuti a percepire l’importanza ed il valore, appunto, del proprio prodotto o servizio.

[optin_box style=”8″ alignment=”center” opm_integration=”N” action=”https://www.aweber.com/scripts/addlead.pl” method=”post” email_field=”email” email_default=”Scrivi qui LA TUA EMAIL” email_order=”2″ integration_type=”custom” double_optin=”Y” gdpr_consent=”disabled” consent_1_enabled=”no” consent_2_enabled=”no” name_field=”name” name_order=”1″ name_required=”Y” name_default=”Scrivi qui IL TUO NOME” opm_packages=””][optin_box_hidden][/optin_box_hidden][optin_box_code]








 

We respect your email privacy

<script><script>

[/optin_box_code][optin_box_field name=”headline”]COME CREARE LA TUA STARTUP[/optin_box_field][optin_box_field name=”paragraph”]PHA+U2NhcmljYSBvcmEgbGEgY2hlY2tsaXN0IGdyYXR1aXRhPC9wPgo=[/optin_box_field][optin_box_field name=”privacy”]We value your privacy and would never spam you[/optin_box_field][optin_box_field name=”consent_1_label”][/optin_box_field][optin_box_field name=”consent_2_label”][/optin_box_field][optin_box_field name=”top_color”]undefined[/optin_box_field][optin_box_button type=”0″ button_below=”Y”]SCARICA ORA[/optin_box_button] [/optin_box]

Chi deve creare il business model?

Come abbiamo potuto constatare il business model è un passaggio assolutamente fondamentale al fine di avere successo in qualsiasi settore. Proprio per questo esso è destinato a tutti coloro che hanno intenzione di dare una direzione ben definita alla propria startup.

Se ti rispecchi perfettamente in questa figura, hai necessariamente bisogno di creare un business model in modo da iniziare a pianificare quelle che sono le risorse che possono permetterti di concretizzare il tuo progetto e di valorizzarlo agli occhi dei tuoi clienti.

Non sei ancora convinto?

Bene, allora ti consiglio di dare un’occhiata ai 3 motivi per i quali devi creare il tuo Modello di Business per comprenderne tutti i benefici più nello specifico:

1) Business Model – Motivo n.1 – Individuare i tuoi clienti

Il primo motivo per il quale, se sei uno Startupper, devi assolutamente creare il tuo business model è legato inevitabilmente alla targettizzazione della tua clientela.

Di qualsiasi cosa si occupi la tua azienda e qualsiasi sia il tuo prodotto o servizio, è fondamentale comprendere che esso deve rispondere ad un’esigenza ben precisa nella quale rientra solo una certa fetta di clientela.

Con questo voglio dire che per offrire soluzioni valide è molto importante che tu comprenda, prima di ogni cosa, quello che il cliente ricerca.

Il business model in questo aiuta molto in quanto permette di suddividere i clienti, attraverso un’attenta analisi, in base ai loro bisogni, interessi, profitti e canali di distribuzione, al fine di avere un quadro generale sicuramente più chiaro.

In questo modo risulta molto più semplice andare ad individuare quelle che sono le esigenze di una certa tipologia di clientela e andare a proporre delle soluzioni perfettamente mirate.

Ciò che un business model ti permette di fare è di descrivere le diverse classi di clienti (in base ai parametri elencati prima), comprendere per cosa effettivamente sono disposti a spendere dei soldi e comprendere quanto ogni categoria può effettivamente rendere in termini di profitti.

2) Business Model – Motivo n.2 – Individuare i canali

I canali non sono altro che il mezzo attraverso il quale il valore offerto riesce a raggiungere il cliente finale nelle fasi di comunicazione, distribuzione e vendita.

Una volta analizzato il target riguardante la propria clientela, è altrettanto fondamentale individuare letteralmente in che modo è possibile far giungere ciò che abbiamo proposto nel modo più rapido, comodo e funzionale.

Il business model ti permette di fare proprio questo in maniera decisamente semplice, attraverso: la classificazione dei diversi canali, con l’individuazione di tutti i punti favorevoli e non che li riguardano, la stima di un ciclo di vita di acquisto che permetta di stabilire l’effettiva longevità e le tempistiche relative proprio a quel tipo di canale e l’esperienza di acquisto tramite la quale comprendere la validità o meno di un certo tipo di soluzione.

Ti rendi conto pertanto che, in questo senso, il business model permette di comprendere quali sono i canali:

[bullet_block large_icon=”5.png” width=”” alignment=”center”]

  • preferiti dai tuoi clienti
  • con maggiori risultati

[/bullet_block]

In questo modo è possibile individuare e attuare una strategia che miri ad ottimizzare le tempistiche e gli investimenti al fine di ottenere maggiori profitti in tempi relativamente minori.

Un esempio che ti permetta di comprendere meglio quanto appena detto è quello di Nespresso, nota azienda di caffè, la quale inizialmente concentrava tutta la sua attenzione su un solo canale, ovvero la distribuzione di massa, con risultati decisamente scarsi.

Successivamente, iniziando a vendere e distribuire le proprie capsule prima via posta e successivamente online (modificando anche target di clientela) è divenuta una delle aziende più conosciute al mondo con un tasso di crescita annuale di oltre il 35% stabile ormai da più di 10 anni.

[divider style=”4″]

3) Business Model – Motivo n.3 – Stima dei ricavi

Oltre a comprendere quali sono i tuoi clienti ed in che modo puoi far giungere loro il tuo prodotto, ciò che ti interessa è naturalmente stimare quelli che saranno i ricavi.

Questi altro non sono che gli incassi generati dai diversi tipi di clienti (in base alla suddivisione trattata in precedenza) in modo tale da comprendere effettivamente quale categoria garantisce più ricavi e con quale tipologia di prodotto o servizio.

Per comprendere meglio quanto detto basta pensare che il business model ti permette di analizzare 3 fattori principali che riguardano i ricavi, vale a dire:

[bullet_block large_icon=”27.png” width=”” alignment=”center”]

  • come pagano i clienti
  • per cosa pagano
  • analisi dei prezzi

[/bullet_block]

Il primo punto, anche se spesso si commette l’imperdonabile errore di sottovalutarlo è assolutamente fondamentale.

Così come esistono svariati canali di distribuzione, infatti, esistono anche altrettanti canali di pagamento attraverso i quali il cliente ha la possibilità di eseguire una determinata transazione.

Ecco, grazie ad un buon business model è possibile comprendere quali siano i canali più utilizzati in questo senso, al fine di essere certi di proporre tutte le soluzioni adatte e più apprezzate dal cliente stesso.

Altro punto molto importante è comprendere effettivamente per cosa i tuoi clienti pagano, in maniera tale da poter valorizzare ed offrire loro proprio ciò che stanno cercando.

Infine l’analisi dei prezzi.

Ti sei mai chiesto perché capita spesso che un prodotto valido non riesca ad essere venduto nonostante la qualità ed il lavoro che c’è dietro? La risposta risiede tutta nel prezzo.

Stabilire un prezzo giusto e che valorizzi in maniera corretta il proprio prodotto o servizio è un’operazione che necessita di un’analisi ben precisa e di uno studio accurato il quale può essere decisamente semplificato grazie ad un buon business model.

Non perdere altro tempo

In conclusione abbiamo visto quanto un business model possa realmente fare la differenza nella pianificazione e nell’attuazione di una strategia che miri a portare al successo la tua Startup.

Se non hai ancora attuato il tuo modello di business, ti consiglio di fare un salto qui dove puoi trovare degli strumenti utili e semplici da sfruttare per creare il tuo business model.

In più voglio consigliarti una lettura che, personalmente, mi ha molto aiutato a comprendere quelle che sono le meccaniche che regolano un business e quali sono le migliori strategie per renderlo produttivo, la quale si intitola proprio Come creare modelli di business.

Non perdere altro tempo e inizia subito a realizzare il tuo modello di business e se l’hai già fatto condividi la tua esperienza lasciando un feedback in modo da comprendere a che punto sei con il tuo percorso.

[feature_box style=”11″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Se ti piace questo articolo, condividilo con i tuoi amici.

[/feature_box]

[social_sharing style=”style-3″ fb_like_url=”https://www.startupvincente.com/3-motivi-perche-devi-creare-il-tuo-business-model” fb_color=”light” fb_lang=”it_IT” fb_text=”like” fb_button_text=”Share” tw_text=”3 motivi perchè devi creare il tuo business model” tw_lang=”it” tw_url=”https://www.startupvincente.com/3-motivi-perche-devi-creare-il-tuo-business-model” tw_name=”startupvincente” tw_button_text=”Share” g_url=”https://www.startupvincente.com/3-motivi-perche-devi-creare-il-tuo-business-model” g_lang=”it” g_button_text=”Share” alignment=”center”]

 


Leave a Reply

Your email address will not be published.